Automobili da collezione

Padova, venerdì 25 ottobre 2019

42

1973 Brabham BT 40 F2 Cosworth (Brabham)

telaio no. 4032

  • Eleggibile per i più prestigiosi eventi per vetture di formula storiche.
  • Restaurata integralmente da Mauro Pane.
  • Una di solo nove BT40 allestite come Formula 2.
  • Pronta gare.

Stima

€ 88.000 - 95.000

Un utente ha offerto

La tua offerta è la più alta

  • Aggiungi ai preferiti

Il modello

La Brabham Racing Organization è stata una delle più importanti scuderie di Formula 1 e costruttore di auto da corsa fra il 1962 e il 1992. Fondata dal 3 volte campione del mondo di F1, Jack Brabham, insieme al tecnico Ron Tauranac, il team vinse 2 campionati costruttori Formula 1 consecutivi e 4 campionati mondiali piloti fra gli anni ‘60 e ‘80. Essendo il solo campione del mondo che vinse un campionato con un'auto costruita da sé, Jack Brabham è ricordato come uno dei più importanti piloti australiani di sempre.Nel 1973, presentata all’International Racing Car Show di Londra, la Brabham introdusse la BT40, un progetto di Geoff Ferris che derivava dalla BT38, modello con cui condivideva molti aspetti tecnici. L'auto era basata su un telaio monoscocca fatto con pannelli in alluminio NS4 dello spessore di 1,5mm con telaietti tubolari ausiliari che reggevano il gruppo motopropulsore e le sospensioni. Il telaio tubolare era rivestito da una carrozzeria modellata in fiberglass e dotata di un alettone in stile Formula 1. La BT40 aveva una conformazione abbastanza convenzionale con sospensioni a molle, cerchi in magnesio ed era spinta da motori 2000 cc della Cosworth e BMW, molto popolari nelle Formula 2 fino al 1976.

L’auto

Il telaio 4032 è uno di soltanto 9 esemplari BT40 allestiti come Formula 2, su 28 esemplari in totale che comprendevano i 19 esemplari per la Formula B e Atlantic, cosa che rende questo esemplare un'auto ancora più interessante per l'amante delle auto da corsa storiche. Dal documento HTP, rilasciato dalla FIA, la vettura risulta effettivamente del 1973, come anno di produzione (date of original manufacture asserted). Il Passaporto FIA riporta anche il 1976, come “year asserted”, anno in cui probabilmente la vettura ha ricevuto gli ultimi aggiornamenti e specifiche. Acquistata nuova dalla Scuola Federale CSAI di Vallelunga, fu usata estensivamente per test e corsi di guida fra il 1974 e il 1976 prima di essere ritirata nel 1977 per via del cambio di regolamenti e dell'arrivo dei nuovi modelli Ralt e March. Nel 1978, fu venduta ad un collezionista torinese che la tenne in garage per ben 30 anni, senza mai utilizzarla. Nel 2010, fu acquistata da Mauro Pane, famoso restauratore di vetture di Formula. Dopo la sua morte nel 2014, la macchina partecipò al Memorial Mauro Pane nel 2015 e fu, probabilmente, la prima uscita pubblica dell'auto dopo il restauro. La monoscocca in alluminio è stata rifatta completamente da David Gathercole Race Engines nel Regno Unito, dove il telaio 4032 ha ricevuto un nuovo motore Cosworth BDA e una nuova trasmissione Hewland FG400. Presentata in condizioni pronta gare, questa BT40 rappresenta una magnifica opportunità di acquisire un raro ed entusiasmante pezzo di storia.

Stato dell’arte

Restauro completo. Pronta Gare.

Bibliografia

  • Alan Henry, Brabham, The Grand Prix Cars, Hazleton Publishing, 1985
  • Jack Brabham, When the Flag Drops, William Kimber Publishing, 1971.

Documenti

FIA/CSAI HTP

Contatti

Automotive

Via Paolo Sarpi, 6 - milano
Tel: 02 33638028