Precedente / Successivo

Automotive: Finarte 2020 Selection + 1000 Finarte

da mercoledì 28 ottobre 2020 a venerdì 30 ottobre 2020 • Online

42

Porsche

928, 1977

Stima

€ 28.000 - 33.000

Lotto venduto

€ 20.965

I prezzi di vendita comprendono i diritti d'asta

Informazioni

telaio no. 9288101064
  • Conservata.
  • Prima serie.
  • Basso chilometraggio.
  • Ottime condizioni generali.
  • Collezione Saottini.

Certificati ed Attestati 
Certificato d'origine porsche.
Documenti
Immatricolazione e targhe italiane.
Eleggibilità
Porsche Parade.
Porsche Festival.
Tutti gli eventi Porsche club.


Provenienza

Il modello
Il progetto 928 nasce nel 1971 addirittura pensando di sostituire la 911 e viene sviluppata per far fronte alla crisi energetica e alle normative americane in tema di sicurezza, una fetta di mercato molto importante. L’auto vera e propria debutta nel 1977. La 928 viene apprezzata molto dalla stampa di allora, aggiudicandosi il titolo di auto dell’anno 1978 dopo solo un anno dal debutto sul mercato; a oggi è l'unica Porsche a fregiarsi di questo titolo. Disegnata da Wolfgang Möbius, Ernst Fuhrmann e Anatole Lapine è una vettura coupé con una linea slanciata, moderna e con un baule posteriore a cui si accede, come nelle 924, dal portellone-lunotto posteriore. Lo schema meccanico adottato è quello transaxle, con motore anteriore e il gruppo cambio/differenziale sul posteriore. Per il propulsore, la scelta ricade su un otto cilindri a V in alluminio di 4474 cm³ di cilindrata con iniezione elettronica, per una potenza massima di 240 cv a 5250 giri/min. Quattro freni a disco autoventilanti, sospensioni a ruote indipendenti (con assale posteriore “Weissach axle”) e cambio manuale a 5 rapporti. Gli interni, grazie a due comodi sedili, offrono un comfort maggiore rispetto alle 911, soprattutto per i guidatori più alti. La serie 928 è un susseguirsi di evoluzioni con potenze sempre più alte, a iniziare dalla versione S, presentata nel 1979, con motore 4,7 litri da 300 cavalli; grazie all'iniezione elettronica, nel 1983 i cavalli salgono a 310 cv e la 928 prende così il nome di “S2” e debutta anche il cambio automatico a quattro marce. Il 1985 vede l’introduzione delle quattro valvole per cilindro, che portano il motore a 288 cv con una cilindrata di 5.000 cc, la potenza tocca i 320 cv con il modello 1987, la cosiddetta S4. Nel 1992 nasce l’ultima versione: la 928 GTS con 350 cv, che chiuderà la serie 928 dopo 17 anni di carriera e 61.000 unità prodotte. Tra il 1988-’89 viene realizzata una versione alleggerita e corsaiola: la 928 club sport, prodotta in soli 17 esemplari destinati al mercato europeo. Ferry Porsche ricevette in dono, per il suo 70° e 75° compleanno due 928 realizzate su misura, la prima del 1979 con motore portato a 5.000 cc mentre nel 1984 una 928 S a passo lungo (32 cm in più rispetto la versione di serie.).
L’auto
La Porsche 928 telaio no.9288101064 del 1977 fa parte della prima serie 928, con solo 106.300 Km. Proviene dalle vetture scelte per la Collezione Saottini. La vettura si presenta perfettamente conservata sia dal punto di vista esterno, sia per quanto riguarda l'interno, con i sedili rivestiti del tessuto con disegno “optical”, peculiare dell’epoca. La parte meccanica è perfettamente manutenuta. L’auto si presenta in ottime condizioni generali, solo la schiuma antirombo nel cofano motore presenta uno stato di deterioramento, l'auto ha avuto solo tre precedenti proprietari.
Stato dell’Arte
Conservata. Ottime condizioni.

Contatta il dipartimento

automotive@finarte.it 02 33638028 Scrivici su Whatsapp