Automotive: Finarte 2020 Selection + 1000 Finarte

Online, da mercoledì 28 a venerdì 30 ottobre 2020

6

1952 Volkswagen (Typ 1)

telaio no. 1 - 0370290, motore no. 3093081

  • Raro esemplare “due vetrini”.
  • Conservata.
  • Eleggibile Mille Miglia.
  • Esemplare venduto nuovo da Giacomo Saottini.
  • Dal 1964 sempre presso la Collezione Saottini.

 

i: Lotto proveniente da impresa, dove il valore di aggiudicazione è soggetto a IVA.


Venduto € 53.576,00

I prezzi di vendita comprendono i diritti d'asta

  • Aggiungi ai preferiti

Il modello

Il Maggiolino (ufficialmente Typ 1 o, semplicemente Volkswagen, essendo l’unico modello prodotto allora) prodotto nella prima metà del 1952 ha una serie di caratteristiche che cambieranno proprio in quell’anno. Ha ancora i convogliatori d'aria apribili, sui fianchi e finestrini laterali senza deflettori; proprio nel 1952 verranno eliminati i primi ed aggiunti i deflettori. Verranno modificati anche i cerchi che passano da 16 a 15 pollici; modificati cruscotto e cambio che, nel modello Export, guadagna 2ª, 3ª e 4ª marcia sincronizzate. Il Maggiolino nel 1952 ha ancora il lunotto posteriore diviso in due vetrini (la vettura viene detta “Bretzel-kafer”, per la forma che ricorda il celebre pane biscottato tedesco). Nel 1953 cesserà la produzione del modello con lunotto posteriore diviso in due, assumendo una forma ovale. Solo in seguito, secondo i racconti per il parere di Sergio (Pinin) Farina, il lunotto verrà ampliato.

L’auto

Il Maggiolino con telaio no. 1-0370290, allestimento De Luxe, è stato uno dei primi (ma si ipotizza possa essere addirittura il primo) venduto da Giacomo Saottini stesso, nel luglio 1952. Dal 1951 la Saottini Auto era concessionaria Volkswagen e Porsche; la prima nomina in Italia. Una particolarità, riportata sul certificato di iscrizione al PRA, è che l'importatore per l'Italia del marchio Volkswagen era la “Mario Mordacci”di Modena, prima società con la quale Gerard Gumpert operò in Italia e da cui, in seguito, nel 1954 ha avuto origine Autogerma, oggi e voluta nel Volkswagen Group Italia. Il 25 marzo 1964 la Saottini Auto è tornata in possesso della vettura con procura speciale dell'allora proprietario Angelo Bracchi, successivamente convertita in atto di vendita e, da quella data, è sempre stata nella disponibilità dell’azienda, custodita con riguardo. La vettura è ancora immatricolata con le targhe Brescia d’origine, ha libretto “a pagine” di prima immatricolazione e certificato d’origine della casa. La vettura si presenta in perfetto stato di conservazione, con carrozzeria verniciata nel colore d’origine verde pastello (L-11), e gli interni in stoffa, con tracce del tempo ma in ottimo stato. In ordine la meccanica, con motore 1131 cc, sempre manutenuta secondo i protocolli della casa.

Stato dell’Arte

Conservata, ottimo stato; interventi di restauro manutentivo.


Certificati ed Attestati
Certificato d'origine Volkswagen.
Documenti
Immatricolazione e targhe italiane d’origine.
Eleggibilità
Mille Miglia.
Giro di Sicilia.
Targa Florio.
Goodwood Revival.
Coppa d’Oro delle Dolomiti.
Coppa delle Alpi by 1000 Miglia.
Winter Marathon.
California Mille.
Nürburgring Classic.
Pebble Beach Concours d’Elegance.
Amelia Island Concours d’Elegance.
Chantilly Arts & Elegance Richard Mille.
Concorso d’eleganza Villa D’Este.


Contatti

Automotive

Via Paolo Sarpi, 6 - milano
Tel: 02 33638028