12 di 63 lotti

Automotive: Finarte 2020 Selection + 1000 Finarte

da mercoledì 28 ottobre 2020 a venerdì 30 ottobre 2020 • Online

12

FIAT

1100 TV (Carrozzerie Speciali Fiat), 1955

Stima

€ 47.000 - 55.000

Un utente ha offerto

La tua offerta è la più alta

Condition report

Informazioni

telaio no. 182414, motore no. 212347
  • Eleggibile Mille Miglia. La "TV" ha un passato importante come vincitrice di classe alla Mille Miglia.
  • Completo restauro.
  • Condizioni eccezionali.
  • Libretto di circolazione di prima immatricolazione.

Certificati ed Attestati
ASI Targa Oro, Fiva.
Documenti
Immatricolazione e targhe italiane in ordine e aggiornate.
Eleggibilità
Mille Miglia. La "TV" ha un passato importante come vincitrice di classe alla Mille Miglia.
Giro di Sicilia.
Targa Florio.
Goodwood Revival.
Rallye Monte-Carlo Historic.
Coppa d’Oro delle Dolomiti.
Coppa delle Alpi by 1000 Miglia.
Winter Marathon.
California Mille.
Nürburgring Classic.
Pebble Beach Concours d’Elegance.
Amelia Island Concours d’Elegance.
Chantilly Arts & Elegance Richard Mille.
Concorso d’eleganza Villa D’Este.

Provenienza

Il modello
Poche vetture, come la Fiat 1100 raccontano così tante storie dell’Italia, dalla fine degli anni ‘30 alla fine dei ‘60. La 1100 nacque da una costola della Fiat 508C, la Nuova Balilla 1100 e venne soprannominata “musone” per l’imponente calandra. Tra molte evoluzioni, bisogna arrivare al 1953 quando nacque la 1100/103. Si trattava di un'autovettura totalmente nuova, dotata di scocca portante. Della progenitrice manteneva solamente il motore 4 cilindri con albero a camme laterale di 1089 cc. Rispetto alla 1100 E aveva una moderna carrozzeria berlina a 4 porte e tre volumi, con coda corta e tondeggiante, parafanghi e luci anteriori integrate. Le soluzioni tecniche, a parte il passaggio alla soluzione monoscocca, erano classiche: trazione posteriore, avantreno a ruote indipendenti, retrotreno a ponte rigido e freni a tamburo. Il nuovo modello era stato chiamato 1100/103 per il suo numero di progetto. Il modello, pur essendo un'auto di famiglia, ebbe subito successo tra gli sportivi; anche Enzo Ferrari si congratulò. Nell'ottobre del 1953, l'auto divenne disponibile in una versione dichiaratamente sportiva, la 1100 TV (Turismo Veloce) con 48 hp (poi 50 hp), anziché 36 hp delle versioni normali, grazie anche a un carburatore Weber doppio corpo e ad un rapporto di compressione più elevato. Sulla TV, l’albero di trasmissione era diviso in due parti collegate da un giunto, diverso il rapporto al ponte. Esternamente si riconosceva per la verniciatura bicolore, finiture più ricche, "codine" ai lati del bagagliaio e terzo faro centrale inserito nella mascherina. La TV è stata ampiamente utilizzata nelle competizioni e le sue vittorie più prestigiose includono le vittorie di classe alla Mille Miglia nel 1954 e nel 1955. Luciano Ciolfi vinse il Campionato Italiano Turismo in una 1100 TV e Umberto Agnelli ha gareggiato più volte con una Turismo Veloce. Nel 1956 un restyling interessò tutte le 1100/103, dando vita alla serie 103 E.
L'auto
La Fiat 1100 TV, con telaio no.182414, è una rara ed autentica prima serie del modello 1100/103, assemblata nel reparto Carrozzerie Speciali Fiat; è stata immatricolata a Roma nell’Agosto 1955 e, il mese successivo cambia proprietà e targa (Udine). L’auto riceve l’attuale targa nei primi mesi del 1970, in seguito alla creazione della nuova provincia di Pordenone (PN). Il terzo proprietario sarebbe giunto soltanto 29 anni dopo, nel 1984. Quest’ultimo provvedeva ad un primo restauro e a sua volta conservava la vettura (con un passaggio di proprietà interno alla famiglia) fino al 2016, anno in cui venne acquistata, a seguito di lunghe trattative, dall’ultimo proprietario. Questi ha provveduto ad un nuovo restauro filologico e maniacale, durato un anno, di ogni aspetto della vettura, nel rispetto della configurazione originaria, individuando i vari materiali di origine.Il motore (tipo 103.006), cambio e differenziale d’origine sono stati revisionati a nuovo. Gli interni sono stati rifatti conformi all'originale. In plancia, una bellissima radio Autovox dedicata al modello, accessorio dell’epoca. È stata verniciata in una delle previste combinazioni bicolore, in questo caso azzurra con tetto blu. Un’auto praticamente pari al nuovo. Targhe nere e libretto (a pagine) di prima immatricolazione, dell'epoca. Omologata ASI Targa Oro.
Stato dell’Arte
Restauro maniacale, perfetta.

Contatta il dipartimento

automotive@finarte.it 02 33638028 Scrivici su Whatsapp

Altri lotti

A6 1500 Gran Turismo (Pinin Farina)
10

Maserati

A6 1500 Gran Turismo (Pinin Farina), 1949

Stima € 500.000 - 700.000

Base d'asta € 400.000

 356 1500 (Reutter)
13

Porsche

356 1500 (Reutter), 1955

Stima € 170.000 - 200.000

Base d'asta € 160.000

6C 2500 Sport Berlinetta (Carrozzeria Turinga)
15

Alfa Romeo

6C 2500 Sport Berlinetta (Carrozzeria Turinga), 1944

Stima € 1.000.000 - 1.300.000

Base d'asta € 800.000

Twelve coupé
16

Packard

Twelve coupé, 1936

Stima € 120.000 - 180.000

Base d'asta € 90.000

MK VI 4.6
17

Bentley

MK VI 4.6, 1948

Stima € 41.000 - 45.000

Base d'asta € 35.000

Giulietta spider (Pinin Farina)
18

Alfa Romeo

Giulietta spider (Pinin Farina), 1956

Stima € 95.000 - 120.000

Base d'asta € 95.000

356 B Super 90 (Reutter)
19

Porsche

356 B Super 90 (Reutter), 1960

Stima € 90.000 - 120.000

Base d'asta € 85.000

356 B (Reutter)
21

Porsche

356 B (Reutter), 1961

Stima € 100.000 - 120.000

Base d'asta € 90.000

Westfalia (Typ 2) (Volkswagen)
22

Volkswagen

Westfalia (Typ 2) (Volkswagen), 1961

Stima € 50.000 - 70.000

Base d'asta € 40.000

Continua a sfogliare il catalogo