Dipartimento di Libri, Autografi e Stampe: un anno da incorniciare

Due vendite memorabili che testimoniano come nel settore dei Libri di pregio l’Italia rappresenti ancora un valido e prezioso punto di riferimento per i collezionisti di tutto il mondo.

Un dettaglio della "Summa de Arithmetica Geometria Proportioni & Proportionalita" di Luca Pacioli


E miglior cornice non potrebbe essere che quella del frontespizio della Summa di Pacioli (Venezia, 1494), il libro che ha stabilito il record italiano per un’opera a stampa lo scorso 20 giugno, con un’aggiudicazione di circa 530.000 euro. Un libro di mitica rarità offerto in un esemplare genuino in ogni sua parte, ricercato sul mercato internazionale perché, letteralmente, Summa del sapere matematico, geometrico, aritmetico ma soprattutto economico dell’età rinascimentale.

L’intera annata ha stabilito un risultato record, con un totale di aggiudicazioni (inclusi i diritti) di circa € 1.750.000, e una percentuale di venduto vicina al 70% per lotti e al 100% per valore raccolto.

A giugno è stato il prezioso incunabolo di Luca Pacioli a stabilire un record di portata internazionale, a dicembre il meraviglioso e importantissimo fondo della scrittrice premio Nobel, Grazia Deledda, che ha realizzato circa € 270.000, andando ad arricchire i fondi novecenteschi della Biblioteca Nazionale di Roma.

In mezzo a questi due estremi si collocano due vendite memorabili, per partecipazione di pubblico in sala, al telefono e sulle sempre più attive piattaforme on line: l’incremento di bidder stranieri testimonia come nel settore dei Libri di pregio l’Italia rappresenti ancora un valido e prezioso punto di riferimento per i collezionisti di tutto il mondo, attenti a quello che compare sul nostro mercato, frutto spesso di scoperte imprevedibili.

Come è stato il caso dell’aggiudicazione a dicembre del rarissimo Atlante inglese del Bennett, due preziosi volumi battuti per € 80.000 circa (diritti inclusi), partendo da una base d’asta di € 20.000. I compratori italiani hanno comunque partecipato attivamente, combattendosi gli incunaboli, le cinquecentine, gli illustrati del Settecento e le varie legature alle armi presenti nei due cataloghi. Menzione di merito alla partecipazione pubblica, che ha saputo garantire alle nostre raccolte nazionali il prezioso fondo della Deledda come anche l’archivio di disegni e incisioni di Alessandro Bonsanti; e a giugno, due rari poemi cavallereschi acquisiti dalla Biblioteca Braidense di Milano, presenti in pochissime biblioteche italiane.

SAYER , ROBERT , BENNETT, JOHN - The East India Pilot, Oriental Navigator: containing A complete collection of charts, maps,..., 1700 / Venduto € 74.659,00
SAYER , ROBERT , BENNETT, JOHN – The East India Pilot, Oriental Navigator: containing A complete collection of charts, maps, 1700

Non conta il dettaglio di due vendite così importanti, conta l’atmosfera internazionale e competitiva che si è respirata nella sala di Roma di Palazzo Odescalchi: segnale chiaro che il collezionismo di libri antichi e di pregio, non solo quelli stampati secoli fa ma anche i più moderni, non è morto ma anzi – dai nuovi canali di promozione via internet – cerca di aprirsi a nuovi mercati, che sempre più sapranno apprezzare la bellezza e l’importanza culturale del Libro Italiano nei secoli.


Libri, Autografi e Stampe
Piazza SS. Apostoli, 80 – Roma
06 87763452