Il Gruppo Finarte

Alla fine del 2014 un gruppo di nuovi soci e investitori acquisì il marchio Finarte con l’idea di creare una casa d’aste di collezionisti per i collezionisti, il cui core business fosse quindi quello di organizzare aste pubbliche e vendite private di opere d’arte e beni preziosi mettendo a disposizione di venditori, acquirenti e investitori […]

Alla fine del 2014 un gruppo di nuovi soci e investitori acquisì il marchio Finarte con l’idea di creare una casa d’aste di collezionisti per i collezionisti, il cui core business fosse quindi quello di organizzare aste pubbliche e vendite private di opere d’arte e beni preziosi mettendo a disposizione di venditori, acquirenti e investitori i proprio esperti per offrire una consulenza tecnica e finanziaria sia l’acquisto che per la vendita di opere d’arte, fotografia, libri, oggetti di design, gioielli e orologi, luxury fashion, vini, distillati e automobili da collezione. 

Nel luglio 2017 presero forma le strategie di espansione di Finarte con l’acquisizione di Minerva Auctions, una storica casa d’aste romana con sede nel seicentesco Palazzo Odescalchi. Questa unione produsse un ampliamento dell’offerta dei dipartimenti, integrando le competenze professionali a disposizione dei clienti e dandoforma all’obiettivo di essere una casa d’aste sempre più vicina alle esigenze della clientela, sia dal punto di vista logistico che delle potenzialità di vendita, arricchendo l’offerta, la qualità e il calendario delle aste suddivise tra Milano e Roma. 

La nascita del nuovo Gruppo Finarte conferma la volontà di voler tornare a essere un punto di riferimento per il collezionismo italiano.