Libri, Autografi e Stampe

Roma, giovedì 20 giugno 2019


166

Leti, Gregorio

Il puttanismo romano, nuouamente ristampato con l'aggiunta d'vn dialogo tra Pasquino, e Marforio, sopra lo stesso sogetto, & insieme, con il Nuouo parlatorio delle monache satira comica di Baltassaro Sultanini bresciano, 1675

Londra [ma probabilmente Lione o Ginevra], Tomaso Buet, 1675. In 12°. Fioriture, riparazioni marginali alla seconda carta e sulla carta D1, legatura antica riutilizzata in pergamena rigida, dorso liscio con tassello, taglio superiore dorato. § Jacques Olivier. Alphabet de l'imperfection et malice des femmes. Rouen, Jean de la Mare, 1630. In 12°. Vignetta calcografica al frontespizio, legatura del secolo XIX in pergamena rigida, carte A9-10 con strappo senza perdita, lievi bruniture, dorso liscio con autore e titolo manoscritti in rosso e nero. § Giovanni Battista Barbo. L'oracolo overo invettiva contra le donne. Vicenza, Francesco Grossi, s.d. [ma 1616]. In 12°. Marca xilografica al frontespizio, lievi aloni di umidità, rifilato lungo il margine superiore, legatura coeva in pelle maculata, dorso liscio impresso in oro.


Prima opera: la prima e la seconda parte, Il Puttanismo Romano e il Dialogo, vennero pubblicate in forma anonima nel 1688. Nel Puttanismo, attraverso la narrazione di confessioni si attacca la dissolutezza dei costumi della corte papale e del clero; nel Dialogo si fa satira sul nepotismo, l'infallibilità del Papa e l'Inquisizione. Nel Parlatorio, opera pubblicata in prima edizione nel 1650, Leti attacca gli ordini monastici femminili.
Seconda opera: apparsa per la prima volta nel 1617, quest'opera fortemente misogina creò scompiglio ai suoi tempi. Brunet IV 182.
Terza opera: Gay vol.III, 585.


Venduto € 162,50

  • Aggiungi ai preferiti

Prima opera: la prima e la seconda parte, Il Puttanismo Romano e il Dialogo, vennero pubblicate in forma anonima nel 1688. Nel Puttanismo, attraverso la narrazione di confessioni si attacca la dissolutezza dei costumi della corte papale e del clero; nel Dialogo si fa satira sul nepotismo, l'infallibilità del Papa e l'Inquisizione. Nel Parlatorio, opera pubblicata in prima edizione nel 1650, Leti attacca gli ordini monastici femminili.
Seconda opera: apparsa per la prima volta nel 1617, quest'opera fortemente misogina creò scompiglio ai suoi tempi. Brunet IV 182.
Terza opera: Gay vol.III, 585.


Contatti

Libri, Autografi e Stampe

Piazza SS. Apostoli, 80 - roma
Tel: 06 87765672