Libri, Autografi e Stampe

Roma, giovedì 20 giugno 2019

125

Bonarelli, Guidubaldo

Discorsi... in difesa del doppio amore della sua Clelia, 1601

Milano, Erede di Pietro Martire Locarni e Giovanni Battista Bidelli, 1613. In 8°. Marca xilografica al frontespizio, alcune antiche sottolineature a penna, qualche fioritura e macchia di umidità, legatura coeva in pergamena rigida impressa in oro con cerchi intersecati che racchiudono losanghe e fasce esterne contenenti fiori, dorso liscio impresso in oro con autore manoscritto, tagli dorati e punzonati, piccola lacuna al dorso, lacci mancanti. Timbro "Fabroni" al frontespizio.

Bonarelli (Pesaro 1563 - Fano 1608) nei Discorsi nega tutta la tradizione dell'amore unico ed eterno invocando l'esperienza del sensi e dei sentimenti contro Aristotele, Platone e Petrarca. 


Venduto € 187,50

  • Aggiungi ai preferiti

Bonarelli (Pesaro 1563 - Fano 1608) nei Discorsi nega tutta la tradizione dell'amore unico ed eterno invocando l'esperienza del sensi e dei sentimenti contro Aristotele, Platone e Petrarca. 


Bonarelli (Pesaro 1563 - Fano 1608) nei Discorsi nega tutta la tradizione dell'amore unico ed eterno invocando l'esperienza del sensi e dei sentimenti contro Aristotele, Platone e Petrarca. 


Contatti

Libri, Autografi e Stampe

Piazza SS. Apostoli, 80 - roma
Tel: 06 87765672