Precedente / Successivo

Dipinti e Disegni Antichi

martedì 25 maggio 2021 • Roma

181

Scuola toscana, inizi secolo XV

Madonna con Bambino

Stima

€ 10.000 - 15.000

Lotto venduto

€ 8.880

I prezzi di vendita comprendono i diritti d'asta

Informazioni

tempera su tavola
cm 25 x 21

Il dipinto offerto nel lotto può essere riferito ad un pittore toscano, attivo intorno al 1400. Vi si riscontrano alcuni elementi tipici della cultura senese, come ad esempio il linearismo insistito della Vergine, dal volto allungato, gli occhi ben disegnati, la fronte larga. Il Bambino ricorda quelli dipinti dal pittore senese Paolo di Giovanni Fei.

Non si può escludere tuttavia possa trattarsi anche del frutto di una cultura senese non diretta, ma di rimando, quindi di un centro influenzato da Siena, ma diverso e autonomo, come ad esempio Pisa.

La Vergine e il Bambino, colti in un affettuoso guancia a guancia, con un taglio in forte close-up, non è molto consueto ma nemmeno insolito nella pittura italiana di fine Trecento e inizi Quattrocento, e costituisce una interpretazione tenera e umanissima dell'iconografia bizantina della Glykophilousa.

Nel catalogo della successione della collezione della nobildonna Lydia Bolla del 1933 è riportato il parere di Bernard Berenson che aveva attribuito l'opera ad un artista attivo a Padova agli inizi del Quattrocento, nella bottega di Squarcione.

Il dipinto è offerto con l'Attestato di Libera Circolazione.





Provenienza

Conte Dino Barozzi, Venezia;
Collezione d'arte della N.D. Lydia Bolla, 1933, e giunto per successione ereditaria agli attuali proprietari.

Bibliografia

Collezione d'arte antica di pittura e scultura composta di 25 pezzi di proprietà della N.D. Lydia Bolla [inventario della successione], s.l. 1933, cat. n. 1 come Francesco del Cossa o Marco Zoppo.

Contatta il dipartimento

dipintiantichi@finarte.it 06 87765638 Scrivici su Whatsapp