1000 Finarte / Asta di automobili

Brescia, lunedì 13 maggio 2019

230

1930 Fiat 514 S Spider (Fiat)

Telaio no. 214157 - Motore no. 113913

  • Mille Miglia. Eleggibile. La Fiat 514 ha partecipato a edizioni storiche.
  • Rara da vedere in gara.
  • Mille Miglia: buon coefficiente.
  • Mille Miglia: come auto anteguerra ha il vantaggio di posizionarsi presto sulla linea di partenza.
  • Matching numbers.
  • Targhe nere e libretto originali.

Certificati ed Attestati
Fiche CSAI, in attesa di certificazione ASI

Documenti
Immatricolazione e targhe italiane in ordine e aggiornate.

EleggibilitàMille Miglia. Eleggibile. Le Fiat 514 ha partecipato alle edizioni storiche. Rara da vedere in gara. La vettura ha un buon coefficiente (1,60) e, Come vettura anteguerra, gode il vantaggio di posizionarsi presto sulla linea di partenza.Giro di Sicilia. Eleggibile.Targa Florio. Eleggibile.Goodwood Revival. Eleggibile.Coppa d’Oro delle Dolomiti. Eleggibile.Vernasca Silver Flag. Eleggibile.California Mille: Eleggibile.Nürburgring Classic. Eleggibile.


Stima

€ 120.000 - 150.000

Un utente ha offerto

La tua offerta è la più alta

  • Aggiungi ai preferiti

Provenienza

Il modello
La 514 fu un’auto di gamma media prodotta dalla FIAT dal 1929 al 1932. Sostituiva la Fiat 509, ed era considerata la prima vettura compatta mai costruita, poiché era lunga circa 4 metri. Progettato da Tranquillo Zerbi, è stata un grande successo commerciale ed è stata esportata in gran numero in paesi stranieri. Era disponibile anche in versione Taxi, la “514 L”. Furono realizzate tre versioni sport, tutte con finiture eleganti, la “514 S”, la “514 S MM” come Mille Miglia e la “514 CA” come Coppa delle Alpi. L’auto era equipaggiata con un motore quattro cilindri in linea a valvole laterali, da 1438 cc con una potenza di 28 hp, cambio a 4 marce e trazione posteriore. L’accensione era elettrica a batteria. La “514” standard raggiungeva gli 80 km/h. La 514 S montava sempre il motore da 1438 cc, ma con una potenza che aumentava del 25%, portata a 35 cv e poteva superare il limite “magico” per il 1930 dei 100 km/h.Fu costruita in 36970 esemplari e venduta in diverse versioni di carrozzeria: berlina a due e quattro porte, spider a due porte, coupé a due porte e cabriolet a due e quattro porte. Fu anche prodotta in Spagna dalla “Fiat Hispania” in una fabbrica acquistata da Hispano-Suiza, situata a Guadalajara. La fabbrica fu distrutta nel 1936 durante la guerra civile spagnola e non fu mai ricostruita. Nel 1950, Fiat investirà notevoli capitali per un nuovo stabilimento a Barcellona, nella “zona franca”, creando la SEAT. La Fiat 514 verrà sostituita dalla Fiat 508 Balilla.

L’auto
La Fiat 514 S Spider, telaio no. 214157 è un esemplare del 1930. Si tratta della versione "S" o Sport con carrozzeria Spider. Da non confondere con la 514 standard, ormai anch'essa rara. La ancor più rara e pregiata Sport, oltre alla meccanica potenziata, si distingue per la linea più affusolata e più stretta e, già dal libretto, viene indicata come Sport Spider. La vettura è matching number e si presenta con carrozzeria ed interni conservati. Parti meccaniche, freni, impianto elettrico e ciclistica sono state revisionate. Il motore, funzionante, richiede invece di essere revisionato. Pneumatici buoni. L'impianto frenante dispone di una rara ed utilissima modifica SIATA dell’epoca: la trasformazione in impianto idraulico. Revisionata e con Fiche CSAI, è in attesa di certificazione ASI. Ha libretto e targhe originali (FI2872) del 1937. Il telaio no. 214157 ha partecipato alla Mille Miglia 2018.

Stato dell’Arte: Carrozzeria ed interni conservati. Meccanica e ciclistica revisionate. Motore, funzionante, da revisionare.


Esposizione



Bibliografia

  • Dante Giacosa, I miei 40 anni di progettazione alla Fiat, Centro Storico Fiat, Torino 2014.
  • Alessandro Sannia, Fiat 514 e 515, 1929-1934, Società Editrice Il Cammello, Torino 2015.




Contatti

Automotive

Via Paolo Sarpi, 6 - milano
Tel: 02 33638028