Arte Africana: una prestigiosa collezione svizzera

Milano, mercoledì 14 ottobre 2020

29

Hemba (Repubblica Democratica del Congo)

Legno duro a patina naturale scura
H 63 cm

Figura di antenato.
Regione sud-orientale del Congo delimitata dai corsi dei fiumi Lualaba e Lomami.
E’ un personaggio maschile ripreso in posizione eretta con la testa sostenuta da un collo possente. Tiene le braccia staccate dal corpo con mani sul ventre, gambe corte senza piedi, sostenute dalla base circolare. Il volto è segnato da grandi labbra e occhi in rilievo ad ogiva. La fronte si chiude sulla tipica pettinatura posteriore a “croce del Katanga”. La barba sottile, realizzata con la doppia fila di incisioni a quadretti, è la caratteristica riservata ai grandi capi.L’intera opera, con i suoi volumi, esprime tutta la potenza dei ritratti Hemba.

Stima

€ 8.000 - 10.000

Un utente ha offerto

La tua offerta è la più alta

  • Aggiungi ai preferiti

Provenienza

- Ex collezione Paolo Morigi (Lugano);
- Ex collezione privata (Lugano);


Esposizione

- Lugano 2002, Palazzo Riva, Banca Svizzera Italiana (BSI);


Bibliografia

Esemplare riprodotto in:
- VENTURI LUCA M. “Anime antiche, arte negra, da una raccolta di sculture dell’Africa occidentale” Banca BSI, Lugano 2002, tav. 50;
- - LOUDMER  & POULAIN "Arts Primitifs" Paris asta del 21 e 22 Marzo 1980, lotto 409 (*);

- NEYT FRANCOIS & DE STRYCKER LOUIS “Approche des arts Hemba” Villiers-le Bel, Francia 1975;

Il gruppo Hemba, che appartiene culturalmente al grande popolo Luba, è insediato nella regione che circonda Kongolo, un villaggio situato sulla riva destra dell’alto Congo, a 150 km ad ovest del lago Tanganica, nella foresta equatoriale della Repubblica Democratica del Congo, ex Zaire. Queste sculture, chiamate in lingua locale “singiti”, rappresentano un antenato fondatore di una dinastia reale o un grande capo guerriero. Erano conservate dai notabili e dai capi villaggio in case riservate al culto degli antenati, ma anche venerate da ogni famiglia nella propria casa dove venivano custodite in appositi ripostigli o nicchie.Considerate tra le opere più prestigiose dell’Africa Nera, queste figure presentano alcune caratteristiche ben individuabili: posizione frontale, sesso maschile, testa grande in rapporto all'altezza, braccia staccate, mani sul ventre e pettinatura che si chiude dietro la nuca con il motivo a croce.

(*) Nel catalogo di vendita del 22 marzo 1980 quest’opera è stata così descritta dall’esperto francese Charles Ratton (1895 - 1986)
“Figure d'ancetre, statuette d'homme barbu, debout, les mains posées sur les hanches. La coiffure est ornée de deux tresses se croisant à angle droit. Base cylindrique. Zaire, Hemba”. Haut 0,62 m  (8.000/10.000 F.F.)


Contatti

Arte Africana

Via Paolo Sarpi, 6 - milano
Tel: 02 3363801