Arte Africana: una prestigiosa collezione svizzera

Milano, mercoledì 14 ottobre 2020

18

Hemba (Repubblica Democratica del Congo)

Legno a patina scura
H 35 cm

Oggetto magico.
Regione sud-orientale del Congo delimitata dai corsi dei fiumi Lualaba e Lomami.
Chiamato Mabwe Lugullu quest’oggetto magico era usato per funzioni divinatorie dai membri della società segreta Magabc. Rappresenta una figura femminile incastrata sopra un involucro sferoidale di origine vegetale. La scultura è avvolta con una pelle d’animale rinsecchita alla quale sono stati applicati grossi gusci di lumaca.Nonostante le piccole dimensioni, le varie parti del corpo sono state trattate nello stile arrotondato che caratterizza la statuaria del gruppo Hemba. Il viso è scolpito con fronte ampia, bocca sporgente, occhi sottili, orecchie a sventola e pettinatura a trecce raccolta all’indietro. Le braccia, staccate dal corpo, si chiudono con le mani appoggiate ai seni. Il ventre mette in evidenza i classici tatuaggi delle figure Hemba.

Stima

€ 8.000 - 10.000

Un utente ha offerto

La tua offerta è la più alta

  • Aggiungi ai preferiti

Provenienza

- Antica collezione George F. Keller (New York / Davos) (Inv. G.F.K. numero illeggibile);
- Ex collezione Paolo Morigi (Lugano);
- Ex collezione privata (Lugano);


Esposizione

- Berna 1980, Musée des Beaux Arts;
- Lugano 2002, Palazzo Riva, Banca Svizzera Italiana (BSI);


Bibliografia

Esemplare riprodotto in:
- MORIGI PAOLO “Raccolta di un amatore d’arte primitiva” Magliaso, Lugano & Kunstmuseum Berna, Svizzera 1980, tav. 295A e 295B, pagg. 334 e 335;
- VENTURI LUCA M. “Anime antiche, arte negra, da una raccolta di sculture dell’Africa occidentale” Banca BSI, Lugano 2002, tav.47;

- FELIX MARK LEO “100 Peoples of Zaire and their sculpture: Hemba, pagg. 34-35” Bruxelles 1987;
- FAGG WILLIAM “La sculpture africaine de Eliot Elisofon” Londra 1958, pag. 231, n° 297;
- DELANGE JACQUELINE & LEIRIS MICHEL “Africa nera” Milano 1967, ill. 272;
- NEYT FRANCOIS & DE STRYCKER LOUIS “Approche des arts Hemba” Villiers-le Bel, Francia 1975, pag. 53;

Contatti

Arte Africana

Via Paolo Sarpi, 6 - milano
Tel: 02 3363801