Arte Africana: una prestigiosa collezione svizzera

Milano, mercoledì 14 ottobre 2020

12

Ibibio, regione del Cross River (Nigeria meridionale)

Legno a patina scura policroma
H 28 cm

Maschera.
La complessa costruzione di questa maschera denota l’abilità dello scultore nel renderla molto espressiva utilizzando soluzioni inedite. Gli occhi a cilindro sono circondati da orbite esagerate che escono dal piano del volto dove solo il naso risulta equilibrato. La bocca aperta, che lascia intravedere denti limati, è colta nell'atto di urlare. I colori bianco e rosso sono disposti in modo alternato per rendere ancora più terribile l’espressione del viso. Tutta la superficie del legno è ricoperta con una densa patina nera ad impasto crostoso.

Stima

€ 8.000 - 10.000

Un utente ha offerto

La tua offerta è la più alta

  • Aggiungi ai preferiti

Provenienza

- Antica collezione George F. Keller (New York/Parigi) (Inv. G.F.K. 206);
- Ex collezione Paolo Morigi (Lugano);
- Ex collezione privata (Lugano);


Bibliografia

Esemplare riprodotto in:
- MORIGI PAOLO “Raccolta di un amatore d’arte primitiva” Magliaso, Lugano & Kunstmuseum Berna, Svizzera 1980, tav. 208, pag. 216;

- VOLPRECHT KLAUS “Afrika - Kunst am Niger - Katalog” Villa Hugel, Essen 1971;
- LEUZINGER ELSY “L’Arte dell’Africa Nera” Milano 1972, pag. 213, fig. N7;
- KERCHACHE JAQUES & PAUDRAT JEAN-LOUIS & STEPHAN LUCIEN “L’Art africain” Paris 1988, pag. 403, fig. 476;


Si conosce un esemplare simile del Federal Department of Antiquities di Lagos che nel 1971 è stato esposto a Essen (Villa Hugel) in occasione della mostra “Afrika - Kunst am Niger“ dedicata alle opere della Nigeria.E‘ una maschera Ibibio policroma di 27,5 cm, pubblicata a colori sul catalogo della mostra a pag. 39, n° 286.La stessa maschera è stata riprodotta a colori anche da Elsy Leuzinger su “L’Arte dell’Africa Nera” Milano 1972, pag. 213, fig. N7.
Nella tradizione dei differenti gruppi africani gli stilemi delle maschere, quando sono apprezzati dai membri della comunità, si tramandano da uno scultore all'altro. Si conoscono maschere famose, realizzate in epoche antiche, che risultano molto simili tra loro.
Gli Ibibio costituiscono un piccolo gruppo etnico che comprende gli Eket gli Anang e gli Efik. Sono insediati nella regione orientale della Nigeria lungo il delta del Cross River. Culturalmente sono legati al grande popolo Ibo e vivono di caccia e agricoltura. I molti gruppi etnici che vivono nelle regioni meridionali della Nigeria hanno sviluppato tradizioni culturali che si differenziano l’una dall'altra. In molti casi ci si trova alla presenza di opere che risultano di difficile attribuzione. Queste maschere erano riservate agli adepti della società Ekpo considerata la maggiore istituzione religiosa alla quale partecipavano solo individui di sesso maschile. L’appartenenza ad essa costituiva un riconoscimento di autorità e prestigio. Le maschere erano utilizzate nelle cerimonie per commemorare gli antenati.


Contatti

Arte Africana

Via Paolo Sarpi, 6 - milano
Tel: 02 3363801