Automotive: Finarte 2020 Selection + 1000 Finarte

Online, da mercoledì 28 a venerdì 30 ottobre 2020

14

1955 Volkswagen (Typ 1)

telaio no. 1 - 1000567, motore no. 1 - 1203899

  • Raro esemplare “ovalino”.
  • Eleggibile Mille Miglia.
  • Matching numbers.
  • Tetto apribile.

Venduto € 34.941,00

  • Aggiungi ai preferiti

Il modello

Il Maggiolino (ufficialmente Typ 1) vede, nel 1952 una serie di importanti cambiamenti. In quell’anno vengono eliminati i convogliatori d’aria apribili, sui fianchi mentre i finestrini laterali vengono dotati di deflettori. Vengono modificati anche i cerchi che passano da 16 a 15 pollici; modificati cruscotto e cambio che, nel modello Export, guadagna 2ª, 3ª e 4ª marcia sincronizzate. Nel 1953 viene introdotto il lunotto posteriore ovale e non più diviso in due parti (per cui la vettura veniva soprannominata “Bretzel-kafer”, per la forma che ricorda il celebre pane biscottato tedesco). Questo modello, molto apprezzato soprattutto nella versione Export, è individuato oggi dagli appassionati col soprannome di “ovalino”. L’ovalino segna il debutto della nuova cilindrata da 1,2 litri che sostituisce il motore da 1,1 litri ed accompagnerà poi tutta la storia del Maggiolino. In questo stesso 1953, Volkswagen apre la propria filiale brasiliana nei pressi di Ipiranga, a San Paolo, facendo un passo decisivo per la conquista dei mercati esteri. Nel 1955 viene realizzato il milionesimo Maggiolino, oggi conservato nel Museo Volkswagen di Wolfsburg. Ad agosto dello stesso anno fu introdotta una nuova modalità per la catalogazione dei modelli, il cosiddetto "model year" (MY): le modifiche e le migliorie vengono messe in produzione a partire dal 1º agosto dello stesso anno, ma fanno riferimento all'anno successivo. Quindi cambiamenti inerenti il MY 1956 sono già disponibili sulle vetture prodotte ad agosto 1955. L’ovalino proseguì la sua strada fino al 1958. In quell’anno, per rinnovare il Maggiolino i tecnici della Volkswagen si rivolgono a Battista Farina, fondatore della Pininfarina che affida il compito di rivedere la vettura al figlio Sergio. L'ingegnere studia a fondo l'automobile per poi chiedere ai tecnici Volkswagen: «È perfetta così, perché volete cambiarla?». Sergio Farina consiglierà solo di ampliare il caratteristico lunotto posteriore ovale per migliorare la visibilità, prendendo una prima forma, per così dire, “moderna”.

L’auto

Il Maggiolino con telaio no. 1-1000567, del tipo detto “ovalino”, in allestimento De Luxe, è stato prodotto nel settembre 1955 e dai numeri di fabbrica il motore risulta non solo quello corretto, ma sia quello d’origine e matching numbers, essendo coerente con le date. La vettura è stata restaurata e si presenta in perfetto stato, con la carrozzeria verniciata nel colore d’origine verde pastello (L-313) “Schilfgrün”/Reed green, e gli interni conservati in finta pelle verde (P 128) che hanno un elegante contrasto nel volante e nelle manopole color avorio; interni con tracce del tempo ma in ottimo stato. La capote apribile nera è nuova. Ha sia le originali frecce a bacchetta che luci aggiornate a codice, ma non invasive esteticamente. Restaurata la meccanica, con motore 1200 cc. Monta come optional un’autoradio Blaupunkt dell’epoca.

Stato dell’Arte

Restaurata, ottimo stato; interni conservati.

Documenti

Immatricolazione e targhe italiane.

Eleggibilità

Mille Miglia.

Giro di Sicilia.

Targa Florio.

Goodwood Revival.

Contatti

Automotive

Via Paolo Sarpi, 6 - milano
Tel: 02 33638028