Immagine asta

Vini italiani e Distillati

mercoledì 15 luglio 2020 • Milano

L'asta inizierà tra

0 giorni 0 ore

Scopri i lotti Elenco venduto

ASTA 53

Si ricorda che i risultati elencati in questa pagina sono comprensivi dei diritti d'asta di Finarte ed escluse eventuali tasse e costi applicabili, se non diversamente specificato.

MILANO
Via Paolo Sarpi, 6
(come raggiungerci)

TORNATA UNICA
ore 15:00

Anche il Dipartimento di Vini e Distillati arricchisce il denso calendario di aste che Finarte organizza a cavallo fra la primavera e l'estate: il 15 luglio verranno battuti a Milano nella sede di Finarte un selezionato numero di lotti dei più grandi vini italiani, fra i quali una Magnum di Monfortino di Giacomo Conterno del 1995 in compagnia di Gaja e Prunotto per i vini delle Langhe, una nutrita schiera di Supertuscan con Solaia e Sassicaia e Tignanello in evidenza per i vini della Toscana, selezioni di Bertani d'annata a rappresentare i vini del Veneto; completano l'offerta alcuni distillati rarissimi, fra i quali spiccano il Cognac Cristal Baccarat Remy Martin nel prezioso cristallo e un Prestonfield Old Single Malt Scotch Whisky del 1967.

Le offerte saranno raccolte a partire da lunedì 22 giugno attraverso la piattaforma online di Finarte, pronta a ricevere tutti i bid e a mostrare in ogni momento il valore più alto proposto per ogni lotto; il giorno dell'asta, la sale e i telefoni si misureranno in diretta con la piattaforma per l'aggiudicazione dei lotti


In collaborazione con:

Tornata

Mercoledì 15 luglio 2020, ore 15:00 - TORNATA UNICA (lotti 1-151)

Condizioni di Vendita

Con l'attuazione di un'offerta si dichiara di aver preso visione e di accettare le Condizioni Generali di Vendita

La più antica Cantina del Barolo raccontata in una collezione che spazia dal 1931 al 2014.

Questa la sintesi estrema per presentare l’asta Finarte del prossimo 9 giugno, dove verrà battuta una selezione straordinaria di Barolo Borgogno di oltre 1.900 bottiglie che coprono il periodo temporale 1931- 2014 con grande completezza: 1931, 1937, 1947, 1952, 1955, 1957, 1958, 1959 e poi tutte le annate prodotte senza tralasciarne nemmeno una fino alla 2014, con rarissime bottiglie dei Cru di Barolo Storico e i Cru più recenti, che la gestione Farinetti ha deciso di valorizzare dopo l’acquisizione dell’azienda nel 2008.

Le bottiglie, conservate con estrema cura, sono state visionate una per una dall’azienda Borgogno che ne garantisce l’autenticità e i requisiti essenziali di conservazione.

La collezione viene proposta in lotti articolati in alcune grandi verticali complementari tra loro che propongono l’intera storia 1931-2014, in verticali più piccole focalizzate su periodi specifici e selezioni di mirate su annate e Cru particolari.

L’asta Monografica della Collezione Barolo Borgogno 1931-2014 verrà preceduta da due eventi di degustazione dedicati ai collezionisti a Milano e Roma.

Contatti

vini@finarte.it 02 3363801 Scrivici su Whatsapp

Lotti in asta

Filtri