Immagine asta

Arte figurativa tra XIX e XX Secolo

mercoledì 08 giugno 2022 • Milano

L'asta inizierà tra

0 giorni 0 ore

Scopri i lotti Elenco venduto

ASTA 140

Si ricorda che i risultati elencati in questa pagina sono comprensivi dei diritti d'asta di Finarte ed escluse eventuali tasse e costi applicabili, se non diversamente specificato.

Tutta l’Italia è rappresentata nella prossima asta che Finarte terrà a Milano l’8 giugno con dipinti e sculture tra Otto e Novecento.

Dal bolzanino Carl Moser, qui rappresentato da un Autoritratto di grande intensità emotiva che dialoga con il secessionismo d’oltralpe, al romano Enrico Coleman, con una serie di opere prime; dal veronese Ercole Calvi con due capolavori raffiguranti rispettivamente Roma da Castel Sant’Angelo e Torre Annunziata, scene brulicanti di comparse, quest’ultima con bimbi che giocano sulle rive del mare. La pacatezza quasi magica delle figure sulla costa napoletana di Giuseppe Laezza, qui al suo massimo espressivo, si confronta con l’ironia meneghina di Luigi Conconi, che ci regala un Dieci in filosofia (a pieni voti), esposto alla mostra postuma della Galleria Pesaro del 1920. A questo momento scapigliato, si ricollega anche Emilio Gola, qui con alcune opere selezionate.

Dal romano Attilio Simonetti, con un idillio letterario ambientato a Mantova, si passa a Vincenzo Cabianca che, con taglio moderno, ci porta a Castiglioncello. Nella modernità ci catapultano un magnifico paesaggio del 1932 di Piero Marussig e Pio Semeghini, con un ritratto femminile dalla collezione Gian Ferrari, risalente al 1930.

Il pavese Alfredo Prosa ci propone un divisionismo rasserenante e monumentale mentre Eugenio Cecconi un suo capolavoro macchiaiolo, l’Ombrellino bianco. Per la prima metà dell’Ottocento, vale la pena segnalare una rara tela del trapanese Giuseppe Errante (peraltro attivo alla Reggia di Caserta) e la tela-manifesto di Francesco Inganni, L’uscita dell’Arca di Noè dopo il diluvio; un sontuoso repertorio di animali realizzati in punta di pennello.

Venezia e il veneto di certo non mancano; dalle firme più richieste del momento, come Emanuele Brugnoli o Vittore Zanetti Zilla, sino a Federico Moja, il maestro di prospettiva e paesaggio all’Accademia di Belle Arti di Venezia.

Chiude la selezione dei bronzi, caratterizzata dalla qualità delle fusioni: da Troubetzkoy a un memorabile ritratto di Puccini realizzato da Alberto Dressler, da una bagnante di Mario Restelli pensata emergere dalle acque per la realizzazione di un centrotavola, alle tumultuose e appassionate coppie di Nicola Neonato.

INDIRIZZO
Milano / Via Paolo Sarpi, 6
(come raggiungerci)

MODULO OFFERTE
Scarica qui il modulo offerte


Per maggiori informazioni: 
ottocento@finarte.it 
Milano 02 3363801
Roma 06 6791107

Tornata

Mercoledì 08 giugno 2022, ore 15:00 - TORNATA UNICA (lotti 1-218)
MODULO OFFERTE
Scarica qui il modulo offerte

Esposizione

ROMA
24-25 maggio
dalle 10:00 alle 18:00
*Una selezione di lotti

PREVIEW ROMA
24 maggio 2022, ore 18.30

Roma / Via Quattro Novembre, 114
(come raggiungerci)

MILANO
5-7 giugno
dalle 10:00 alle 18:00

8 giugno
dalle 10:00 alle 13:00

Milano / Via Paolo Sarpi, 6
(come raggiungerci)

Condizioni di Vendita

Con l'attuazione di un'offerta si dichiara di aver preso visione e di accettare le Condizioni Generali di Vendita

Tutta l’Italia è rappresentata nella prossima asta che Finarte terrà a Milano l’8 giugno con dipinti e sculture tra Otto e Novecento.

Contatti

ottocento@finarte.it 02 3363801 - 06 6791107 Scrivici su Whatsapp

Lotti in asta

Filtri

Finarte è partner di Art Loss Register. Tutti i lotti di importo uguale o superiore a 1.500 euro sono singolarmente incrociati con la banca dati del registro durante la preparazione dell'asta.

Filtra per