Arte Moderna e Contemporanea

Roma, giovedì 14 novembre 2019


171 *

Fortunato Depero (Fondo 1892 - Rovereto 1960)

Omino con cappello - elica, 1922/'23

olio, tempera e collage su tela
cm 64,7 x 50,5
Iscritto al verso: Omino con cappello - elica, proprietà Azari

Opera registrata presso l'Archivio Depero, con il n° FD-0529-DIPAutentica dell'Archivio Depero su fotografia


Venduto € 37.459,00

  • Aggiungi ai preferiti

Provenienza

già Collezione Azari, Pallanza; Collezione Caproni, Roma; Collezione privata, Roma


Bibliografia

cfr: M. Scudiero, Depero. Stoffe futuriste, 1995 n°18 p. 63

Un divertissement che Depero ha realizzato per l'amico Azari.

Anzi Azari era non solo amico, ma anche il suo manager, oltre ad essere un pioniere dell'aviazione civile in Italia, e aviatore durante la prima Guerra Mondiale. Nel 1922 Depero dipinse per lui il famoso "Ritratto psicologico dell'aviatore Azari", un'opera più surrealista che futurista. Qui Depero recupera l'iconografia di un cuscino realizzato un paio d'anni prima sempre per Azari: infatti per scherzare sulla figura di un aviatore aveva realizzato un "omino con cappello-elica". Ora, invece, Depero trasferisce in forma dipinta l'idea decorativa dei suoi arazzi, o in altre parole realizza un arazzo dipinto. Fatto apparentemente del tutto anomalo nella sua produzione che farebbe pensare: "perché Depero realizza un arazzo dipinto? che logica c'è?" Non c'è una logica, ma semplicemente una scelta creativa: e non isolata, dal momento che esistono altri esempi tra i quali uno pubblicato a suo tempo sugli Archivi del Futurismo. Infine, Depero mette quest'omino anche due occhi da bambola, dei quali uno, purtroppo, andato perduto: l'ennesimo particolare, anche qui, quasi surreale o forse piuttosto dadaista.

Maurizio Scudiero


Contatti

Arte Moderna e Contemporanea

Piazza SS. Apostoli, 80 - roma
Tel: 06 87763440