14 novembre 2018

Asta di Fotografia, martedì 4 dicembre 2018

Il Dipartimento di Fotografia di Finarte, in totale collaborazione con quello di Minerva Auctions (casa d’aste parte del Gruppo Finarte), è lieto di annunciare la prossima asta, in programma martedì 4 dicembre presso i Frigoriferi Milanesi in via G.B. Piranesi 10.

L’asta, divisa in due tornate pomeridiane, presenta una ricca selezione di autori nazionali ed internazionali che spaziano dalle opere contemporanee a una selezione di lavori storici, con qualche presenza di inizio Novecento.

Il catalogo si apre con una prima sezione dedicata al fotografo italiano Mario Giacomelli, dai tradizionali “Pretini” (lotto 1, stima € 4.000 - 6.000) alla ricercata Caroline Branson, Omaggio a Spoon River (lotto 11, stima € 1.100 - 1.600). Accanto al maestro di Senigallia presenti nella prima tornata altri grandi nomi del ‘900 italiano, da Gabriele Basilico a Franco Fontana, da Gianni Berengo Gardin a Ugo Mulas, passando per Mario Cresci.

Interessante la corposa sezione dedicata al nudo, con autori tra cui Nobuyoshi Araki, Jan Saudek, Jean-Loup Sief e soprattutto il pittore e fotografo francese Pierre Moliner con una sensuale stampa vintage degli anni '50 La fleur du Paradis (lotto 32, stima € 2.500 - 3.500).

La seconda tornata presenta 100 opere fotografiche selezionate per rilevanza, bellezza e valore. Spicca subito il tris di lavori di Natalia LL e in particolare l’opera Senza titolo, dalla serie "consumer art" che dà la copertina al catalogo (lotto 198, stima € 9.000 -12.000). Prosegue la presenza di icone del nudo con fotografie di Richard Prince dalla serie “Cowboys & girlfriends” (lotti 201 e 202, stima € 4.000 - 6.000 cad.), di Mert Alas & Marcus Piggott (lotto 273) e la provocante Evi as a cop di Helmut Newton (lotto 272, stima € 6.000 - 8.000).

Il catalogo, impreziosito già da opere di artisti internazionali del calibro di Robert Mapplethorpe con il dittico del collezionisti Dannheiser (lotti 267 e 268), Andy Warhol, Harry Callahan, Nan Goldin, si "nobilita" presentando una rara stampa vintage di Manuel Alvarez Bravo, Mexico, anni 1930, (lotto 255), top lot dell’asta con una stima di € 20.000 - 25.000.

Anche in seconda tornata vengono proposti bei lavori dei grandi fotografi del nostro paese: da Fontana a Giacomelli (già presenti in prima tornata), da Nino Migliori con l’iconico Tuffatore (lotto 246, stima € 2.500 - 3.000) a Luigi Ghirri. Suoi i lotti dal 237 al 242, quest’ultimo si tratta del Portfolio Castelli, lavoro composto da 6 stampe vintage (lotto 242, stima € 6.000 - 7.000).

Singolare la parte dal lotto 208 al 217 dedicata ad artisti, che solitamente vengono battuti nelle aste di arte contemporanea, ma che hanno utilizzato il medium fotografico per la loro ricerca: da Nitsch a Christo, da Nam June Paik a Orlan, passando per Mario Schifano.

Dopo il record italiano stabilito in asta lo scorso maggio vengono proposti tre nuovi lavori di grandi dimensioni di Anton Corbjin: accanto a Mel Gibson e Beck Hansen (lotti 269 e 270) il bel ritratto in banco e nero di Bryan Ferry (lotto 271, stima d’asta € 6.500 - 9.500 ciascuna).





ASTA
martedì 4 dicembre 2018
Open Care, Frigoriferi Milanesi
via G.B. Piranesi 10, Milano

PRIMA TORNATA (lotti 1 - 197)
ore 16.00

SECONDA TORNATA (lotti 198 - 296)
ore 19.00

ESPOSIZIONE
da venerdì 30 novembre a martedì 4 dicembre
ore 10.00 - 18.00
Open Care, Frigoriferi Milanesi
via G.B. Piranesi 10, Milano