10 luglio 2018

Gino Severini e L’Ecolière riscoperta

È tempo di vacanza per tutti, per gli studenti le vacanze sono iniziate già da qualche tempo e tra giochi in spiaggia, rincorse nei campi dietro ad un pallone, passeggiate in montagna o nuotate il tempo trascorre veloce. Uniche pause, nel divertimento, lo svolgimento dei compiti a casa; chissà se anche la ragazza ritratta nell’opera L’Ecolière di Gino Severini, dell’inizio del 1947 e battuta all’asta di maggio per 50.000 euro, ha lo sguardo fisso per la concentrazione sugli esercizi da svolgere o nell’immaginare i passatempi che da lì a poco l’attendono.

L’opera, fortunatamente riscoperta in occasione dell’asta di Finarte, è stata dipinta da Severini, agli inizi del 1946, quando rientra in Francia, da Roma, e si stabilisce con la famiglia a Meudon a sud-ovest di Parigi; forse a spingerlo fu proprio il desiderio di confrontarsi nuovamente con la “Scuola di Parigi” in un momento nel quale la sua pittura andava evolvendo verso forme di più radicale astrazione geometrica e temi di ispirazione cubista.

Protagonista de il ritratto L’Ecolière, è la figlia Romana intenta a scrivere, come da confronto con la china su carta Ritratto di Romana che scrive, 1947, forse disegno preparatorio dell’olio su tela, che viene citato nelle opere eseguite nella residenza di Maritain.

Nella tela, possiamo vedere larghe pennellate tese alla ricerca di puri valori decorativi; la scala cromatica si basa su armonie di grigi, azzurri, rossi e rosa accesi. L’impostazione è dinamica, il punto di vista degli oggetti è in continua evoluzione, raggiunge risultati di alta qualità decorativa.

Ritroviamo i suoi oggetti, il vaso, i biscotti, la frutta, posti su piani inclinati e coronati dallo sfondo delle sue carte da parati e drappi ricchi di decori. Gli oggetti riprendono alcune sollecitazioni geometrizzanti del cubismo, ma, liberati da ogni rigore, si avvicinano alla Joie de vivre che completamente rimanda a Matisse.

La gioia della completa libertà compositiva.

Lotto 41: Gino Severini - L'Ecolière, 1947 / Venduto per: € 50.000